Autore 

Zaugg, Klaus

Solothurn (CH), 1937 - Buzios (Brasile), 1994

(Solothurn 16/3/1937 - Buzios 14/1/1994)
Klaus Zaugg nasce a Solothurn (Svizzera) nel 1937. Grazie ad un borsa di studio frequenta la Scuola d'Arte Applicata di Zurigo; è il periodo della sperimentazione astratta su oggetti e forme grafiche, sfociata, dopo il suo trasferimento in Italia, con la collaborazione con l'architetto Franco Grignani. Si stabilisce prima a Milano, poi a Castell'Arquato (PC) dove lavora prevalentemente come fotografo pubblicitario e di moda, maturando una personale sensibilità sull'astratto, il surreale, il metafisico.
E di questi anni l'importante incontro con il Centro Sperimentale Cassina/Busnelli ed in modo particolare con l'architetto Gaetano Pesce.
Tra gli anni '80 e '90 realizza importanti campagne pubblicitarie per colossi quali Fiat, Perugina, Alitalia, Swatch, Ellesse e moltissimi altri. Interessanti sono anche le immagini realizzate per architetti e designer degli anni '70, i ritratti a Federico Fellini, Susanna Agnelli, Donald Sutherland ed Erica Jong, frutto della collaborazione con le testate Die Zeit e Der Spiegel.
Parallelamente conduce un'attività di ricerca personale che spazia dalle riprese architettoniche ai ritratti, dal paesaggio all'immagine introspettica rappresentata dall'autoritratto.
Il suo lavoro si caratterizza per l'elevato grafismo e la continua ricerca formale, nonché per un'eccezionale dose di fantasia, che, unita ad una notevole conoscenza tecnica degli strumenti, gli consente di produrre immagini anticipatrici di futuri linguaggi fotografici. Ci riferiamo soprattutto a quegli autoritratti di stampo surreale, su cui si incentra una delle sue mostre più recenti: "Klaustrofobia" (Kantonalen Kulturzentrum Palais Besenval, Solothurn (CH) 26 ottobre - 18 novembre 1990 e Chiostro dello Juvarra, Torino 4-30 dicembre 1990). Sintesi stilistica degli anni precedenti, "Klaustrofobia" presenta autoritratti di nevrotica bellezza, realizzati all'interno di tecniche fotografiche classiche utilizzate in modo insolito: da tre autoritratti in b/n base, servendosi di proiezioni tradizionali e di frontifondografo, ha creato 40 fotografie senza ricorrere a montaggi, inserimenti né elaborazioni successive alla ripresa.
Il suo gusto estetico gli fa scoprire l'oggetto Swatch , di cui è appassionato collezionista, che non percepisce come una macchina segna tempo, ma come oggetto di culto e feticcio che, nella sua diversificazione, diventa moda e spunto per trarre nuovi e creativi messaggi pubblicati sul Calendario Swatch 1992.
Diverse le mostre a cui partecipa, oltre alla già citata "Klaustrofobia", inizialmente chiamata "Fremd" (in italiano "Estraneo"), ricordiamo: la collettiva "Italiensk Fotografi" (Hasselblad Gallery, Goteborg (Svezia) 5 giugno - 4 luglio 1986), "Fotografie di Klaus Zaugg" (Spazio foto 3M - San Fedele, Milano 18 novembre - 6 dicembre 1986), "L'Ora di Zaugg" (Palazzo Ducale, Mantova 30 agosto - 11 settembre 1992), mostra in cui espone oltre alle immagini fotografiche anche una serie di elaborazioni personali apportate agli orologi Swatch di cui è un appassionato collezionista; segue "Dettagli, visioni, momenti" (Abbazia di Chiaravalle della Colomba, Alseno (PC) settembre 1993). Spetta infine alla moglie l'organizzazione della mostra "Fotografie di una vita" (Palazzo del Podestà, Castell'Arquato (PC) 20 maggio - 4 giugno 1995 e Galleria Il Diaframma, Milano 10 ottobre - 4 novembre 1995) a ricordo di 35 anni di attività sospesi a causa di una improvvisa scomparsa nel gennaio 1994.

IMMAGINI da 1 a 24 su un totale di 6.401
3g010_21010_1
Zaugg, Klaus
[Provino.]
3g010_21011_1
Zaugg, Klaus
[Provino.]
3g010_21012_1
Zaugg, Klaus
[Grattacielo.]
3g010_21012_1
Zaugg, Klaus
[Provino.]
3g010_21013_1
Zaugg, Klaus
[Provino.]
3g010_21014_1
Zaugg, Klaus
[Cattedrale.]
3g010_21015_1
Zaugg, Klaus
[Cattedrale.]
3g010_21016_1
Zaugg, Klaus
[Cattedrale.]
3g010_21017_1
Zaugg, Klaus
[Cattedrale.]
3g010_21018_1
Zaugg, Klaus
[Cattedrale.]
3g010_21019_1
Zaugg, Klaus
[Cattedrale.]
3g010_21020_1
Zaugg, Klaus
[Cattedrale.]
3g010_21020_1
Zaugg, Klaus
[Cattedrale.]
3g010_21021_1
Zaugg, Klaus
[Grattacielo.]
3g010_21022_1
Zaugg, Klaus
[Palazzo.]
3g010_21023_1
Zaugg, Klaus
[Brasilia.]
3g010_21024_1
Zaugg, Klaus
[Brasilia.]
3g010_21025_1
Zaugg, Klaus
[Particolare.]
3g010_21026_1
Zaugg, Klaus
[Spianata.]
3g010_21027_1
Zaugg, Klaus
[Piazzale.]
3g010_21028_1
Zaugg, Klaus
[Piazzale.]
3g010_21029_1
Zaugg, Klaus
[Palazzo.]
3g010_21030_1
Zaugg, Klaus
[Scultura.]
3g010_21031_1
Zaugg, Klaus
[Edificio con obelisco.]