Autore 

Vogt, Christian

Basilea (Svizzera), 1946

Dopo studi di fotografia alla Scuola delle arti decorative di Basilea, Vogt apre uno studio e lavora per Time Life, Camera, Photo ecc. Le sue ricerche personali mirano a "creare associazioni, risvegliare ricordi, materializzare idee". In questo modo, spesso compone immagini che mettono in scena polarità, antagonismi, quali interno/esterno, pesante/leggero, nelle fotografie con nubi d'ispirazione surrealista, Cloud Series (1974) per esempio. In the Red Seried (1976-1977) oppone un tessuto rosso, talvolta svolazzante, a scenari bruno opachi; in Day + Night 81979), mette a confronto coppie di fotografie di uno stesso luogo prese in momenti diversi. Lavora anche sulla nozione di inquadratura e talvolta di mise en abyme (serie Boîtes, Cadres) alla ricerca di una realtà altra più profonda, atemporale. Realizza ritratti di persone con gli occhi chiusi, che sembrano in contatto con con l'elemneto spesso unico dello scenario (quadro, strumento musicale) o anche visti di spalle. Dal 1972 espone in numerose gallerie europee e statunitensi, algi incontri internazionali di Arles (1976, 1980) e all'Espace photographique di Parigi nel 1990.

IMMAGINI da 25 a 25 su un totale di 25
supp_10120_198
Vogt, Christian
[Figura umana avvolta in un telo sospesa all'interno di un cortile di un edificio.]