Autore 

Bruzzo, Marco

Padova, 1957

Marco Bruzzo, nato a Padova nel 1957, è fotografo e giornalista. Nel 1979 ha inizio la sua attività fotografica professionale anche se la curiosità verso la fotocamera risale al 1972 quando documenta gli ultimi anni di servizio regolare in Italia delle locomotive a vapore che sono parte importante della sua grande passione per le ferrovie.
Nel settembre 1979 ha aperto l'agenzia fotografica EFFE insieme a Franco Tanel, iniziando collaborazioni con un giornale locale di Padova e l'agenzia Associated Press. Nell'aprile 1980 l'agenzia viene chiusa per aprire una nuova struttura, lo studio tecnico fotogiornalistico D-DAY - in attività fino all'aprile 2007-, di cui facevano parte cinque soci, che fornisce servizi fotogiornalistici ai giornali locali, tra cui il "Resto del Carlino", e alle associazioni di categoria ed enti pubblici locali (Ente Padova Fiere, l'Unione Provinciale Artigiani, Unindustria Padova, Camera di Commercio I.A.A.). Negli anni la compagine sociale si riduce ai due soci iniziali ma nel frattempo le collaborazioni si espandono al di fuori dei confini della provincia con pubblicazioni su "Corriere della Sera", "La Stampa", "La Repubblica", "Il Mattino di Napoli", "Panorama", "Espresso", "Europeo", "Epoca", "Gente", "Oggi", "Newsweek", "Time", "The New York Times" e ad altre testate italiane ed estere.
Ha collaborato con agenzie fotografiche nazionali tra cui Associated Press, Contrasto, Daylight, Palmiro Muci, Grazia Neri di Milano, Sintesi di Roma, IberPress di Roma per il mercato spagnolo e Ropi di Friburgo (D) per il mercato tedesco.

Parallelamente all'attività di fotografo ha svolto anche la professione di giornalista, iniziata a metà degli anni ’70, con la pubblicazione di articoli legati al mondo delle ferrovie, sua vera passione. (fonte: http://www.bruzzo.it/la%20mia%20vita%20in%20poche%20parole.html)

IMMAGINI da 1 a 2
sup_10100_0004832
Bruzzo, Marco
Sciopero metalmeccanici di Venezia Marghera
sup_10100_0004836
Bruzzo, Marco
Sciopero metalmeccanici di Venezia Marghera